...

In merito alle notizie secondo le quali presunti mediatori si sarebbero rivolti alla Regione Lombardia per offrire vaccini anti-Covid, l’assessorato al Welfare precisa che “acquisti tramite canali alternativi non sono mai stati presi in considerazione dalla stessa Regione”.



...

Un secondo “biennio rosso”, dopo il primo, storico, del 1919- ’20. Così Vincenzo Vita, parlamentare (presidente, tra l’altro, dell’Associazione per l’amicizia Italia-Palestina) definisce gli anni 1968- ’69. Della contestazione studentesca e dell’”Autunno caldo, aperti dalle occupazioni della “Sapienza” e di altri Atenei e chiusi, a Dicembre 1969, dai tragici attentati di Milano (le bombe alla BNA di Piazza Fontana) e Roma (le bombe a una sede BNL e all’Altare della Patria).


...

«Esprimiamo legittima preoccupazione per quanto è accaduto nelle ultime ore nella Regione Lombardia, relativamente al caso di alcuni infermieri che sono risultati nuovamente positivi al Covid dopo la seconda dose del vaccino. Lo ha reso noto la direzione della Commissione Sanità, “liquidando” l’accaduto come ampiamente previsto in quel fattore rischio del 5% riconosciuto a farmaci come Pfizer, ufficialmente efficaci “solo” fino al 95%. 



...

In prima linea per la rimodulazione del Piano vaccinale anche Guido Bertolaso, chiamato dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dalla vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti per il coordinamento della campagna di somministrazione dei sieri anti-Covid.





...

In Lombardia sono aumentati i ricoverati nelle terapie intensive (+17) e le normali ospedalizzazioni (+ 91); si contano altre 43 croci. A fronte di 35.149 tamponi effettuati, sono stati 2.480 i nuovi positivi (7%); i guariti/dimessi 1.091.

















...

Diminuiscono i ricoverati nelle terapie intensive (-1) e nei reparti (-12). A fronte di 30.289 tamponi effettuati, sono 1.987 i nuovi positivi (6,5%). I guariti/dimessi sono 484.680.