SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > SPETTACOLI
comunicato stampa

"Sto con te": 30 anni della Fondazione d'intino e l'importanza di prendersi cura

3' di lettura
60

La Fondazione Benedetta D’Intino, in occasione del trentennale dalla sua nascita e fondazione, organizza una serata sull’importanza del prendersi cura che si concluderà con il concerto dell’Orchestra Sinfonica Esagramma- "Sto con te": fotografia, storia, musica, e teatro, per essere al fianco di chi ha gravi disagi comunicativi e psicologici.

Il Centro Benedetta D’Intino di Milano compie 30 anni e festeggia con un evento speciale e gratuito (necessaria la prenotazione su fondazione.benedettadintino.it), in programma il 17 giugno al Teatro Franco Parenti a partire dalle ore 19. Si intitola Sto con te ed è una serata in cui storie, fotografia, teatro e musica inclusiva si intrecciano per celebrare l’importanza del prendersi cura.

Proprio la cura, intesa nella sua accezione più ampia, non solo come terapia clinica ma anche come capacità di mettersi in ascolto, in una parola “esserci”, è il fulcro dei tre decenni di attività del Centro Benedetta D’Intino.

Fondato nei primi anni ’90 da Cristina Mondadori, cardiologa e psicoterapeuta, in ricordo della sua nipotina scomparsa prematuramente e con l’obiettivo di aiutare tutti quei bambini “maltrattati” dalla vita, il Centro Benedetta D’Intino è diventato negli anni punto di riferimento per bambini con disabilità comunicativa grave e per bambini e ragazzi con disagio psicologico, seguendo anche le loro famiglie.

Un’eccellenza che, grazie alla dottoressa Aurelia Rivarola, neuropsichiatra infantile e presidente del Centro, è stata pioniera in Italia nell’impiego della Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA), pratica clinica nata negli anni ‘50 nel Nord America che rappresenta l’insieme di conoscenze, tecniche, strategie e tecnologie che facilitano e aumentano la comunicazione nelle persone che non possono parlare.

La serata Sto con te rientra tra le iniziative di sensibilizzazione organizzate dalla Fondazione Benedetta D’Intino ETS, nata non solo per sostenere i servizi di CAA e Psicoterapia dall’omonimo Centro, ma anche per promuovere la cultura del diritto alla comunicazione e al sostegno psicologico per tutti i bambini.

L’inizio è previsto alle ore 19 con un aperitivo offerto presso il foyer del teatro e un’esposizione di fotografie sul tema dell’evento curata dal fotografo Alberto Scandalitta.

Segue un incontro in Sala Grande al quale intervengono Aurelia Rivarola e Ilaria Dufour per il Centro Benedetta D’Intino, Ferruccio de Bortoli per VIDAS, da oltre 40 anni impegnata nell’assistenza dei malati inguaribili, Licia Sbattella, direttrice scientifica dell’Orchestra Sinfonica Esagramma, ensemble inclusiva composta da musicisti professionisti e bambini, ragazzi e adulti con problemi psichici e mentali, e Andrée Ruth Shammah, direttrice artistica del Teatro Franco Parenti che ospita l’iniziativa. Modera l’incontro Barbara Rachetti, giornalista e disability manager.

La serata si conclude con un concerto dell’Orchestra Sinfonica Esagramma che eseguirà, con una formazione di 33 elementi, un repertorio di brani di autori classici, romantici e moderni. In occasione della serata, inoltre, verrà presentata in anteprima assoluta la nuova campagna dedicata al Centro Benedetta D’Intino, firmata dall’agenzia Armando Testa.

Afferma Mattia Formenton - presidente della Fondazione Benedetta D’Intino: “Sto con te sarà un’occasione per vivere in prima persona una narrazione sul tema del prendersi cura attraverso la fotografia, il teatro, la musica e l’esperienza diretta di chi ne fa la propria missione quotidiana. Un evento che ha lo scopo di creare consapevolezza e condividere una riflessione comune su un tema, sempre più attuale e urgente, che interessa e chiama in causa tutti noi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-06-2024 alle 09:47 sul giornale del 07 giugno 2024 - 60 letture






qrcode