SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > ATTUALITA'
articolo

Milano: afflusso di persone alla "Gentilmarcia" per salvare la scuola materna Gentilino

1' di lettura
62

Un mega afflusso di persone, a cominciare da ex maestre e dipendenti, fino ai genitori, nonni, bambini ovviamente, ma anche semplici residenti. Una marcia pacifica, quella svoltasi lunedì 6 maggio, che si unisce alle 3mila firme o poco più della petizione lanciata per salvare la celebre scuola d'infanzia, Gentilino di Milano.

Un corteo più che pacifico, chiamato la “Gentilmarcia”. Un significativo afflusso di gente che lunedì 6 maggio non ha voluto mancare all'importante appuntamento. Genitori, nonni, ovviamente i bambini in prima fila, docenti, ex maestre e dipendenti, residenti di quartiere, ex bambini della scuola, oggi adulti, magari anche genitori. Un percorso partito da Via Gentilino e arrivato fino in Darsena, passando per Corso San Gottardo. Una manifestazione di colori, palloncini, allegria, ma anche una speranza: salvare la celebre scuola materna, Gentilino, a rischio chiusura.

Manifestazione che si affianca alla petizione, lanciata nei giorni scorsi su Change.org, dove al momento sono state raccolte circa tremila firme o poco più. Perché questo rischio chiusura? La scuola dell'infanzia, Gentilino, è stata finora operativa su un immobile che non è di proprietà del Comune di Milano. Per una serie di cause e concause, in primo luogo alcuni lavori di manutenzione che non sarebbero stati fatti, la proprietaria dell'immobile, una ONLUS, ha deciso di non rinnovare contratto e canone di affitto.

La giornata cruciale sarà quella di giovedì 9 maggio, dove ci sarà un incontro con la Commissione Educazione del Consiglio comunale. Obiettivo, ricevere risposte in tempi celeri e maggiori, chiare certezze sul futuro dello storico istituto, la vera istituzione per un intero quartiere meneghino.





Questo è un articolo pubblicato il 09-05-2024 alle 14:15 sul giornale del 10 maggio 2024 - 62 letture






qrcode