SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > CRONACA
articolo

Milano: "poliziotti notano droga sul telefono". Arrestato 18enne

1' di lettura
96

Un ragazzo di appena 18 anni, è stato arrestato nella giornata di lunedì a Milano dopo un controllo di documenti e una serie di accertamenti, fatti dalla polizia nel suo appartamento, in zona Dergano. L'accusa è di detenzione di sostanze stupefacenti, ai fini dello spaccio.

“Guai seri e in vista per un giovane 18enne”. Nella giornata di lunedì 6 maggio, a Milano, la Polizia ferma un ragazzo per un normale e tradizionale controllo di documenti. L'episodio si verifica in Via Mauro Macchi.

Il giovane, di appena 18 anni, dice agli agenti di non avere il documento con se. I poliziotti gli chiedono se ha, almeno, una copia del documento nel suo telefonino. Il giovane, subito disponibile e collaborativo, apre la gallery del suo telefono, ma a quel punto spunta improvvisamente la sorpresa. Nell'archivio, presenti diverse foto che ritraggono sostanze stupefacenti.

A quel punto, i sospetti abbondano, e la Polizia chiede al ragazzo dove abita e, insieme a lui, si recano in Via Cufra, quartiere Degano. Gli agenti entrano nell'appartamento, ma in un primo momento entrano in una stanza dove vedono foto che non ritraggono il giovane in questione, fermato dal 113. Scatta, a quel punto, l'interrogatorio pressante e alla fine, dopo un po' di resistenza, il 18enne si arrende e fa entrare gli agenti in un'altra stanza dove trovano kg di fumo e “marijuana”. Droga presente e ben conservata nella sua stanza.

La Polizia procede con l'arresto del giovane che sarà consegnato al giudice; per il ragazzo, si presenta l'accusa di detenzione di stupefacenti ai fini dello spaccio.



Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2024 alle 10:47 sul giornale del 08 maggio 2024 - 96 letture






qrcode