SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Al Campiello Giovani cinque finalisti

4' di lettura
44

(Adnkronos) - È stata selezionata oggi a Verona la cinquina finalista della 29/a edizione del Campiello Giovani, concorso letterario rivolto ai ragazzi di età compresa tra 15 e i 21 anni al momento dell'invio, organizzato dalla Fondazione Il Campiello - Confindustria Veneto.

 I cinque finalisti sono: Sofia Aleandri, 21 anni di Monterotondo (Roma), con il racconto "L'ultimo agosto"; Giulia Arnoldi, 18 anni di Dalmine (Bergamo), con il racconto "Appena prima dell'ultimo accordo"; Daniele Camagna, 21 anni di Rocca Sinibalda (Rieti), con il racconto "Vallecupola"; Francesco Maisto, 21 anni di Lodi, con il racconto "Momijigari - All'ombra del pino nero"; Filippo Triolo, 22 anni di Salemi (Trapani), con il racconto "l bambino che non voleva più vivere all’inferno".  I racconti sono stati scelti dal Comitato Tecnico composto da Ermanno Paccagnini, Giulia Belloni, Michela Possamai e Daniela Tonolini. L'annuncio della cinquina è avvenuto durante uno spettacolo al Teatro Nuovo di Verona, organizzato in collaborazione con Confindustria Verona, che ha visto protagonisti i 12 semifinalisti di questa edizione del Campiello Giovani. A condurlo, Federico Basso e Davide Paniate, conduttori e autori di diverse edizioni di Zelig. Durante l'appuntamento il pubblico ha potuto assistere alle esibizioni della scuola di danza veronese "All in Clinic" e degli allievi della Scuola di teatro del Teatro Nuovo di Verona. Il vincitore del Campiello Giovani verrà proclamato nel corso di una serata speciale e dedicata solo ai giovani in programma al Teatro Goldoni di Venezia e premiato sabato 21 settembre sul palco del Teatro La Fenice di Venezia durante la cerimonia finale del concorso rivolto ai senior.  Il vincitore del Campiello Giovani si aggiudicherà una vacanza-studio di due settimane in un Paese europeo. I finalisti avranno, invece, diritto a una dotazione di libri e all’invito alla cerimonia di premiazione del Premio Campiello. Le cinque opere finaliste saranno raccolte in una collana realizzata a cura della Fondazione Il Campiello. Inoltre, le singole scuole potranno scegliere se assegnare dei crediti formativi agli studenti partecipanti al concorso. Si è rinnovata anche quest'anno la collaborazione del premio letterario dedicato ai più giovani con il Movimento Nazionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria, grazie alla quale verrà assegnata una menzione speciale per il miglior racconto che abbia trattato il tema della cultura di impresa nella sua accezione più ampia. Sono previsti inoltre due ulteriori riconoscimenti: per il miglior racconto che abbia trattato il tema della sostenibilità sociale e/o ambientale e quello per il miglior racconto che abbia trattato il tema del viaggio sia esso inteso nel suo più comune significato che in senso astratto. Mariacristina Gribaudi, presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello, ha dichiarato, durante la cerimonia: "La letteratura rappresenta una guida insostituibile nel percorso di formazione dei giovani, uno strumento per esplorare, scoprire culture diverse e affinare il pensiero critico. Con il Campiello Giovani ci poniamo l'obiettivo di valorizzare la creatività e la sensibilità dei giovani, offrendo loro stimoli e opportunità attraverso la collaborazione con numerosi partner. Il nostro intento è far crescere una generazione di cittadini consapevoli e offrire ai giovani un’occasione per esprimere il loro talento come testimoniano i tanti casi di successo che oggi calcano i palcoscenici dei più prestigiosi concorsi letterari". Valentina Gagliardo, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Verona, ha aggiunto: "Oggi abbiamo davanti tanti ragazzi, che portano avanti con coraggio la propria passione e il proprio talento, passione e talento che come le ali ci permettono di volare verso i nostri obiettivi, anche se possono essere diversi da quelli degli altri. Gli imprenditori di successo cercano proprio questo: persone con passione, sogni e idee che possono fare la differenza nel mondo". Cristina Balbo, direttrice regionale Veneto Ovest e Trentino Alto Adige di Intesa Sanpaolo, Main Sponsor del Premio Campiello e Partner esclusivo del Campiello Giovani, ha commentato: "La nostra banca promuove e valorizza il talento dei giovani che, in qualsiasi ambito, è un motore trainante per il progresso economico e sociale. Siamo lieti di confermare il nostro sostegno al Campiello Giovani perché siamo un’istituzione radicata nei territori e riteniamo che sia nostra responsabilità contribuire allo sviluppo non solo economico, ma anche culturale e civile, riservando un’attenzione particolare ai giovani, alle loro famiglie e alle iniziative di sostenibilità sociale e ambientale". Il Campiello Giovani si avvale della collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto e della rete dei Giovani Imprenditori di Confindustria, oltre a beneficiare del costruttivo interesse di molti presidi e docenti delle scuole. Il Premio è realizzato grazie al sostegno di Intesa Sanpaolo, Umana, Danieli, Save, Pirelli, Feinar, Enel, Consorzio di Tutela di Conegliano Valdobbiadene Prosecco Docg e con la collaborazione di Bdo, Grafiche Antiga, Trenitalia Frecciarossa, Printmateria, Salviati, Community, Rai Cultura, Rai 5, Cpm Music Institute di Franco Mussida e Teatro Stabile del Veneto. Il Premio si avvale del patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e della Regione Veneto. 


Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 12-04-2024 alle 15:10 sul giornale del 13 aprile 2024 - 44 letture






qrcode