Il Milan accelera sul nuovo stadio a La Maura. Sala: “Dall’Inter nessuna novità”

3' di lettura 23/03/2023 - MILANO - "Il Milan conferma la volontà di procedere su La Maura". Così il sindaco di Milano Giuseppe Sala, parlando con i cronisti dopo l'incontro di questa mattina a palazzo Marino con la proprietà del Milan, nella quale la società calcistica ha annunciato al sindaco che un primo "progetto di massima" per il nuovo impianto sarà pronto "tra un paio di settimane".

"Quello che ho chiesto - aggiunge Sala - è che innanzitutto, siccome abbiamo una discussione aperta e formale sull'ipotesi dello stadio vicino a San Siro, se non intendono procedere me lo devono formalmente confermare". "Rispetto a La Maura - continua il sindaco - ho ribadito che prendo atto del loro interesse, quello che serve è un progetto. Loro ritengono che in un paio di settimane potranno portarmi un progetto di massima. Quindi penso un paio di settimane per mettere a punto il tutto. Per me però è importante che il processo amministrativo avviato sull'ipotesi dello stadio vicino San Siro trovi una definizione. Non possiamo rimanere in sospeso in eterno". SALA: BISOGNA CAPIRE POSIZIONE PARCO SUD Il progetto per lo stadio del Milan nell'area di La Maura dovrà affrontare un passaggio in Consiglio comunale, "ma il problema non è solo il Consiglio comunale, bisogna capire cosa dice il Parco Sud". Per questo è necessario che il club presenti un progetto, perché "se non c'è un passo formale di interesse io non posso avviare discussioni con il Parco Sud sulla base di un interesse manifestato informalmente", precisa Sala. Il primo cittadino commenta la contrarietà già espressa da diversi esponenti della sua maggioranza sull'ipotesi dello stadio a La Maura. Non prendere in considerazione il progetto, come chiesto da alcuni consiglieri comunali, "non credo si possa fare - aggiunge Sala -. Certo che lo devo prendere in considerazione, ma quando parlo delle condizioni per cui il progetto potrebbe andare avanti ci sono vari temi, tra questi cosa ne pensa il Parco Sud. Quello che ho chiesto alle squadre è questo. Per esempio lì c'è un'area verde molto importante, quanta ne rimarrà? Ho bisogno di un progetto per avviare il confronto con la politica e con il resto delle istituzioni". CARDINALE VEDE FONTANA E GLI PRESENTA IL PROGETTO Nel pomeriggio Gerry Cardinale, presidente di RedBird, fondo proprietario del Milan, ha incontrato a Palazzo Lombardia il governatore Attilio Fontana. "Per il momento nessuna novità, ci stiamo lavorando. È stato un buon incontro", si è limitato a dire Cardinale dopo l'incontro durato poco più di un'ora. Erano presenti anche l'ad del club Giorgio Furlani e Tim Romani, fondatore e presidente di Caa Icon, società internazionale leader nella costruzione di impianti sportivi che il Milan ha scelto come consulente per il nuovo stadio. Dal canto suo, Fontana ha dichiarato: "Gerry Cardinale mi ha presentato il progetto del nuovo stadio che vorrebbe realizzare nell'area 'La Maura' a Milano. Un incontro cordiale e positivo, che mi ha fatto comprendere a pieno le intenzioni della società rossonera". Il governatore lombardo ha poi accompagnato Cardinale anche sul terrazzo 'più alto di Milano' al 38esimo piano di Palazzo Lombardia. "Nel mostrargli San Siro - conclude Fontana - da grande tifoso rossonero, ho dato appuntamento a Cardinale per la gara di Champions League Milan-Napoli, senza aggiungere altro". LA SITUAZIONE IN CASA INTER "Al momento l'Inter non manifesta altre opzioni, per cui no, al momento no". Così il sindaco di Milano Giuseppe Sala, dopo l'incontro di questa mattina a palazzo Marino con la proprietà del Milan, ha risposto ai cronisti che gli chiedevano se avesse parlato con la proprietà dell'Inter per il progetto del nuovo stadio del club.





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 23-03-2023 alle 19:32 sul giornale del 24 marzo 2023 - 12 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dY76





logoEV
logoEV
qrcode