Milano: Innovamusei, Galli premia progetti 'Viaggio digitale Montenapoleone ieri e oggi', 'Non si butta via niente', 'Emma Herbarium', 'La visione di Leonardo'

4' di lettura 17/11/2022 - Premiazione dei 16 progetti vincitori del bando regionale ‘InnovaMusei’ per complessivi 2.100.000 euro e presentazione dei 10 nuovi musei riconosciuti da Regione Lombardia dal 2020 al 2022 che entrano a far parte della rete museale regionale.

Questi i due momenti principali dell’evento ‘InnovaLo! Musei ed ecomusei lombardi tra qualità e innovazione’ che si è svolto oggi a Palazzo Lombardia.

PER LA PROVINCIA DI MILANO PREMIATI I PROGETTI ‘VIAGGIO DIGITALE NELLA MONTENAPOLEONE DI IERI E DI OGGI’, ‘NON SI BUTTA VIA NIENTE’, ‘EMMA HERBARIUM’, ‘LA VISIONE DI LEONARDO’.

Il progetto ‘VIAGGIO DIGITALE NELLA MONTENAPOLEONE DI IERI E DI OGGI’

Un’avventura a cavallo del tempo nel Quartiere di Montenapoleone, in cui ha sede il Museo Bagatti Valsecchi, vissuta attraverso frammenti audio/video fruibili in realtà aumentata grazie a un’esperienza digitale, agile, avvincente che gli utenti potranno vivere grazie a un’app scaricata direttamente sui propri smartphone. Ideatrice del progetto è Alkanoids, una società che si occupa di creazione contenuti da più di dieci anni, lavorando con successo in ogni ambito creativo: design, illustrazione, animazione e video editing.
“Abbiamo realizzato una guida multimediale – questo il commento del rappresentante dell’impresa Alkanoids – come macchina del tempo per raccontare l’evoluzione del quartiere e trasmettere la storicità del museo, focalizzando l’attenzione sui punti di interesse frequentati dalla famiglia Bagatti”.

Il progetto ‘NON SI BUTTA VIA NIENTE’

Il progetto ‘Non Si Butta Via Niente’, realizzato dalla ICC NonSiButta ViaNiente S.B.A.R.L. per la Triennale di Milano, affronta un problema ricorrente dei musei, il costo della produzione degli allestimenti per mostre, proponendo una nuova soluzione tramite l’utilizzo dell’economia circolare e introducendo il concetto di riuso e riciclo. La Triennale di Milano, il più importante museo del design italiano e punto di riferimento a livello internazionale, con il progetto “Non Si Butta Via Niente” vuole presentare il primo format di funzionamento museale che partendo dall’agenda 2030 lavori sui temi della sostenibilità e dell’inclusione.

Il progetto ‘EMMA HERBARIUM’

Il progetto Emma Herbarium , realizzato da RnB4Culture srl, ha l’obiettivo di valorizzare, attraverso l’utilizzo delle più innovative tecnologie di ArtTech, il patrimonio storico-scientifico dell’ Orto Botanico Città Studi e dell’ Orto Botanico di Brera. Prevede inoltre la promozione degli orti e l’eventuale gestione di aspetti logistici, ad esempio connessi all’organizzazione di eventi.

Il progetto ‘LA VISIONE DI LEONARDO’

Il progetto La visione di Leonardo, realizzato da Bepart Società Cooperativa Impresa Sociale, prevede la realizzazione un itinerario museale digitale diffuso che attraverserà Milano e i luoghi di Leonardo da Vinci, tra cui Piazza Gae Aulenti, Parco Sempione, Castello Sforzesco, Piazza della Scala, Palazzo Reale, Conca del Naviglio e Darsena, concludendosi al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci. Sono previste 8 installazioni tutte fruibili grazie all’app ImaginAR, disponibile gratuitamente sugli store Google Play e Apple Store.

NUOVI MUSEI RICONOSCIUTI DA REGIONE – MILANO –

Da segnalare, inoltre, per il territorio di Milano, i nuovi musei e le nuove raccolte museali riconosciuti ufficialmente da Regione Lombardia e premiati con la consegna di una targa a Palazzo Lombardia nel corso dell’evento ‘RiconosciLo!’. Il riconoscimento è stato attribuito a: Fondazione Pirelli HangarBicocca-Spazio per l’arte contemporanea, Galleria d’Arte Moderna, ADI Design Museum- Compasso d’Oro, Raccolte dell’Ospedale Maggiore di Milano.

ASSESSORE GALLI: PROGETTI DI ALTO CONTENUTO TECNOLOGICO E NUOVE
OPPORTUNITÀ OCCUPAZIONALI – “I 16 progetti vincitori del bando regionale – ha dichiarato l’assessore regionale all’Autonomia e Cultura, Stefano Bruno Galli – InnovaMusei si caratterizzano per l’alto contenuto tecnologico e la possibilità di fruire in modo innovativo le strutture museali. Progetti che hanno dato vita a
nuove opportunità occupazionali nei luoghi e negli istituti della cultura distribuiti sui territori. Un momento di incontro, quello odierno, che ho voluto fortemente per fare squadra e stimolare un confronto con i musei riconosciuti da Regione Lombardia e altre realtà culturali del territorio, con il
coinvolgimento delle Imprese Culturali e Creative (ICC)”. “In questi anni di crisi – ha aggiunto Galli – abbiamo sostenuto e valorizzato le istituzioni museali ed ecomuseali riconosciute dalla Regione e le ICC, che rappresentano una realtà significativa. Una ICC su tre è nella nostra Regione. Si tratta di realtà giovani e dinamiche, proiettate verso il futuro. Lo abbiamo fatto con bandi specifici investendo nelle innovazioni tecnologiche. La sinergia tra pubblico e privato è risultata molto determinante”.

La misura è stata sostenuta da Regione Lombardia in collaborazione con Unioncamere Lombardia, Fondazione Cariplo e Cariplo Factory.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-11-2022 alle 20:53 sul giornale del 18 novembre 2022 - 28 letture

In questo articolo si parla di cultura, lombardia, regione lombardia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dDlV