Violenze Capodanno a Milano, al via processo: vittima chiede 100mila euro

1' di lettura 11/10/2022 - (Adnkronos) - Al via il processo immediato, davanti ai giudici della quinta sezione penale del tribunale di Milano, per Abdallah Bouguedra arrestato con l’accusa di aver abusato di una ragazza, vittima del branco che si è dato appuntamento in piazza Duomo per festeggiare la notte di Capodanno.

Si tratta del primo imputato che arriva davanti al giudice per quelle violenze. Il Comune di Milano si è costituito parte civile, così come la 19enne che sta cercando, con fatica e concentrandosi nello studio, di superare la violenza.  I legali della giovane, gli avvocati Carlo Pellegri e Silvia Allai, hanno chiesto - secondo quanto riferito ai giornalisti fuori dall’aula - un risarcimento non inferiore a 100mila euro. Tra le richieste di prova ammesse dalla corte ci sono l’esame del 22enne di origine nordafricane, le acquisizioni delle immagini di piazza Duomo e di intercettazioni ambientali e telefoniche.  “Il nostro assistito, presente in aula, si professa innocente. E’ tranquillo perché ha sempre sostenuto la tesi di non essere coinvolto in quanto accaduto, si tratta di un errore. Riteniamo che il rito ordinario sia la soluzione migliore”, spiegano i difensori, i legali Vinicio Nardo e Stefano Comellini. La prossima udienza è fissata per il 24 novembre (ore 14.30) quando verranno ascoltati i primi quattro testimoni dell’accusa rappresentata dall’aggiunto Letizia Mannella e dal pm Alessia Menegazzo, la quale ha annunciato che potrebbero essere mostrate in aule le immagini di quella notte. Altri due imputati - Abdel Fatah e Mahmoud Ibrahim - che hanno scelto il rito abbreviato compariranno davanti al gup Marta Pollicino il prossimo 22 dicembre.    





Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 11-10-2022 alle 14:15 sul giornale del 12 ottobre 2022 - 20 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dveN





logoEV
qrcode