Milano: Sequestrati beni immobili per il valore di un milione di euro ad una holding immobiliare, 2 indagati

1' di lettura 28/01/2022 - I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Milano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Milano, hanno sequestrato immobili del valore di un milione di euro ed indagato due soggetti per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e auto-riciclaggio.

La Procura della Repubblica di Milano ha delegato ai militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Milano, l'esecuzione di un decreto di sequestro preventivo finalizzato all'applicazione della confisca per equivalente su beni intestati ad una holding immobiliare ora con sede a Galzignano Terme (PD), nonché alla contestuale notifica di un'informazione di garanzia nei confronti di due indagati per i reati di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte ed auto-riciclaggio. In particolare, le indagini di polizia giudiziaria hanno consentito di riscontrare come un avvocato internazionalista, mediante una serie preordinata di atti gestori e al fine di ostacolare il pieno soddisfacimento della pretesa fiscale in capo alla società e al suo titolare (nel frattempo deceduto), per conto del medesimo abbia trasferito la titolarità integrale delle quote dell'immobiliare italiana ad una società ungherese, poi reintestandole ad un prestanome e trasformando l'impresa domestica in società semplice.

La misura cautelare reale è stata, quindi, applicata su sei immobili, ubicati a Cernusco sul Naviglio (MI), Cassina de' Pecchi (MI), Vignate (MI) e Merate (LC), del valore di circa un milione di euro, intestati alla società immobiliare, a garanzia del credito erariale.






Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2022 alle 12:04 sul giornale del 29 gennaio 2022 - 116 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere milano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cH2j





logoEV