Colle: Berlusconi rinuncia, "Ma Draghi resti Premier"

silvio berlusconi 1' di lettura 23/01/2022 - A poche dall'inizio delle votazioni per l'elezione del Presidente della Repubblica (si comincia lunedì) Silvio Berlusconi fa un passo indietro e rinuncia alla candidatura al Colle.

La decisione è stata comunicata da un messaggio che il Cavaliere ha affidato alla senatrice di Forza Italia Licia Ronzulli. "Ho deciso di compiere un altro passo sulla strada della responsabilità nazionale, chiedendo a quanti lo hanno proposto di rinunciare a indicare il mio nome per la presidenza della Repubblica" -fa sapere Berluscono che non appare in video nè in audio e poi aggiunge anche "considero necessario che il governo Draghi completi la sua opera fino alla fine della legislatura per dare attuazione al Pnrr".

Subito le reazioni del resto del centro destra. Il leader della Lega Matteo Salvini commenta "scelta decisiva e fondamentale, Berlusconi rende un grande servizio all'Italia e al centrodestra" mentre Fratelli d'Italia in una nota aggiunge "abbiamo apprezzato il senso di responsabilità di Silvio Berlusconi, che a seguito della verifica che si era riservato di fare per accertare le effettive possibilità di elezione, ha rinunciato a offrire la sua disponibilità alla candidatura a Presidente della Repubblica".

Per il centro sinistra a parlare è il segretario Pd Enrico Letta: "Il centro destra non è maggioranza e non ha quindi diritto di prelazione sul Quirinale. Lo abbiamo detto fin dall'inizio. Ora col ritiro di Berlusconi e lo scontro deflagrato all'interno del centrodestra tutto è chiaro. Ora ci vuole accordo alto su nome condiviso e un Patto di Legislatura".






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2022 alle 10:20 sul giornale del 24 gennaio 2022 - 115 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, Silvio Berlusconi, vivere milano, Presidente della Repubblica, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cGXD





logoEV