SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Minori stranieri non accompagnati, De Corato: grave la denuncia fatta da Anci a commissione immigrazione stato-regioni

1' di lettura
129

L'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha preso parte, da remoto, alla Commissione Immigrazione della Conferenza Stato-Regioni convocata a Roma.

"La lettera/denuncia diffusa dall'Associazione Nazionale Comuni Italiani al termine della seduta - ha dichiarato l'assessore - è molto grave. L'Anci evidenzia che i Comuni riferiscono di crescenti difficoltà nel gestire i minori extracomunitari non accompagnati. Vista la gravità della situazione, la Commissione ha perciò deciso di riunirsi in un'altra seduta per affrontare questo specifico argomento".

"La denuncia dell'Anci - aggiunge De Corato - arriva dopo quella della Federazione Italiana delle Comunità Terapeutiche (FICT) Organizzazione non governativa, che a settembre 2021 ha evidenziato che l'accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, soprattutto provenienti dalla Tunisia, è diventata impossibile".

MINORI NON ACCOMPAGNATI 2021 - "I dati - sottolinea l'assessore regionale alla Sicurezza - dicono che nel 2021 i minori non accompagnati arrivati tramite le rotte marittime sono stati 9.699 contro i 4.687 dell'anno precedente. Inoltre, nella stessa missiva, Anci ha sottolineato come l'arrivo di minori dall'Albania sia una strategia di alcune famiglie per ottenere migliori servizi e opportunità di formazione per i figli attraverso l'utilizzo improprio dei sistemi di welfare italiani. Quanto avviene con gli albanesi, presumo non si possa escludere, anche per altre nazioni come Egitto e Tunisia, nelle quali non esiste alcuna guerra o carestia".

"La cronaca di questi anni - conclude De Corato - riferisce di reati commessi da ragazzi extracomunitari appena maggiorenni con un permesso di soggiorno acquisito come minori non accompagnati. Non è possibile che i soldi dei contribuenti siano spesi per formare potenziali futuri delinquenti".



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2022 alle 19:32 sul giornale del 19 gennaio 2022 - 129 letture