SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > CRONACA
articolo

Milano: Robert Kennedy Jr. al comizio no-vax: "Il green pass è un colpo di stato"

1' di lettura
144

E' polemica per la manifestazione no vax a Milano organizzata da Robert Kennedy jr., terzogenito di Bob Kennedy e nipote di John Fitzgerald Kennedy, e dalla sua associazione Children's Health Defense.

Erano circa in 4.000 le persone radunate nella piazza dell'Arco della Pace, tutti assembrati e senza mascherine". Al suo arrivo Bob Kennedy jr è stato accolto dagli applausi scroscianti dei no vax. "Il Green pass è un colpo di stato, uno strumento che usano per toglierci i diritti, non è una misura sanitaria ma uno strumento di controllo della nostra vita - ha detto il nipote di Kennedy- in Usa ci hanno preso tutti i diritti, quello alla proprietà privata e a lavorare, e non solo lì è successo; è stato un colpo di stato globale in soli venti mesi. Se il Green pass è una misura sanitaria perché non è emesso dal ministero della Sanità ma da quello delle Finanze? Credono che siamo stupidi".

Kennedy si è improvvisato anche scienziato sostenendo che "il vaccino non ferma il contagio nè l'epidemia". "Io non sono contro i vaccini -ha aggiunto- sono contro i vaccini cattivi". In piazza ci sono anche Gian Marco Capitani, leader del movimento "Primum non nocere" che ha insultato la senatrice a vita, Liliana Segre, e Carlo Freccero ex direttore di Rai 2 che ha sostenuto "che le pandemie sono come le guerre, cioè fatte per controllare la gente".



Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2021 alle 12:50 sul giornale del 15 novembre 2021 - 144 letture