SEI IN > VIVERE LOMBARDIA > CRONACA
articolo

Milano: Intascavano il reddito di cittadinanza con documenti falsi, denunciati in 50

1' di lettura
172

polizia di notte

Un vero e proprio "sodalizio criminale" che arruolava persone provenienti dalla Romania, dall'Austria e dalla Germania, tutte persone che si presentavano poi agli uffici postali di Milano per incassare il reddito di cittadinanza senza saper parlare l'italiano.

A smascherare il tutto ci ha pensato la Polizia meneghina, con più di 50 persone che sono state ora denunciate e altre otto perquisite. Tutte i soggetti segnalati dalle forze dell'ordine hanno percepito- o tentato di percepire- il reddito senza averne diritto. Una volta negli uffici postali della città le persone coinvolte chiedevano di ricevere l'apposita card, che ritiravano dietro la presentazione di documenti falsificati. L'indagine, iniziata nel settembre del 2020, ha portato all'arresto di due persone trovate in possesso di documentazione falsa, all'esecuzione di otto perquisizioni e al ritrovamento di carte prepagate, ricevute di presentazione dell'istanza del reddito e messaggi che gli interessati si scambiavano via chat per concordare viaggi e permanenza sul territorio. (fonte Dire)



polizia di notte

Questo è un articolo pubblicato il 14-10-2021 alle 14:24 sul giornale del 15 ottobre 2021 - 172 letture