Milano, 12 assessori nella giunta Sala, sei donne e due tecnici

2' di lettura 09/10/2021 - MILANO (ITALPRESS) – Sono dodici gli assessori della nuova giunta presentata oggi dal sindaco di Milano Beppe Sala nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Marino: sei donne e sei uomini.

Il sindaco ha voluto mantenere le promesse fatte nel corso della campagna elettorale di “assoluta parità” di genere e “una giunta più giovane”. Una giunta che “penso sia equilibrata” ha detto Sala: sei dal Pd, due dalla lista Beppe Sala, uno dai riformisti, uno dai Verdi, e due tecnici. Una squadra che arriva dopo cinque giorni dal voto, “perché sono conscio della delicatezza del momento” e sul Pnrr “c’è molto da fare e non era il caso di perdere tempo” ha spiegato. La prima riunione sarà “già mercoledì, in maniera da partire a spron battuto”.

Il sindaco si è detto “contento: credo di essere riuscito nell’intento di cambiare. Fare l’assessore è faticoso, ed è necessario tirare fuori forze nuove”. La giunta conta nove volti nuovi e tre di quella vecchia.

La Vicesindaca, come già annunciato, sarà di nuovo Anna Scavuzzo che avrà anche delega all’istruzione e ai rapporti con il consiglio comunale. Al Bilancio ci sarà Emmanuel Conte. Alla cultura Tommaso Sacchi che “dovrà interpretare questo ruolo con duplice intento – ha commentato il sindaco – una Milano città internazionale, che merita eventi importanti, ma mi aspetto molta attenzione alla cultura di quartiere: per me cosa indispensabile in questo momento”. Pierfrancesco Maran, il più votato in assoluto, si occuperà di Casa e sviluppo piano quartieri: “Sulle case popolari bisogna trovare varie formule per mettere insieme patrimonio nostro e della regione e ascoltare molto la società civile. Non solo un esercizio tecnico” ha spiegato il sindaco, e inoltre “vogliamo essere fedeli alla città in 15 minuti, e portare ai quartieri i servizi essenziali”.

Alessia Cappello sarà assessora al lavoro e sviluppo economico; Lamberto Bertolé alla cultura; Elena Grandi al Verde e all’Ambiente “Una delega – ha detto Sala- che mi sta a cuore“; a Sport, turismo e politiche giovanili, Martina Riva: per il turismo “Non si butta via il buono che c’è stato” dice Sala e per lo Sport “bisogna godere del traino delle Olimpiadi e portare lo sport nelle scuole tra i giovani”. Alla Mobilità, Arianna Censi; ai Servizi civici, Gaia Romani, che dovrà rendere i ”rapporti più stretti con i municipi, cercando di far muovere meno possibile la gente”. Alla Sicurezza, Marco Granelli, che “dovrà procedere all’assunzione di 500 vigili” e alla Rigenerazione urbana, Giancarlo Tancredi.

Infine, il sindaco ha annunciato l’intenzione di “istituire un board tecnologico: sarà a mio diretto riporto, ovviamente con persone di qualità, perché se riuscissimo a fare qualcosa di buono a milano potrebbero esserci grande riverbero anche in altre città”.

(ITALPRESS)






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 09-10-2021 alle 16:24 sul giornale del 11 ottobre 2021 - 246 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cnAx