Milano: violenza sessuale, arrestato l'imprenditore Alberto Genovese

1' di lettura 09/11/2020 - Il fondatore di Facile.it, Alberto Genovese, noto imprenditore digitale, è stato fermato per le accuse di violenza sessuale, detenzione e cessione di stupefacente, sequestro di persona e lesioni.

La Polizia di Stato, coordinata dalla Procura di Milano, ha eseguito un fermo di indiziato di delitto emesso dal pm nei confronti dell'imprenditore 43enne.

Le indagini dei poliziotti della 4° Sezione della Squadra Mobile di Milano hanno preso il via dopo il ricovero di una 18enne ricorsa alle cure mediche per una violenza sessuale. Gli accertamenti hanno permesso di ricostruire che, durante una festa organizzata dall'uomo (residente a Milano ma di origine napoletana), la giovane sarebbe stata legata mani e piedi, seviziata e costretta ad assumere cocaina e ketamina.

È stata la giovane stessa, a scendere in strada, dolorante e sotto gli effetti degli stupefacenti, a chiedere disperatamente aiuto a una volante di polizia che passava in quell'istante, dopo aver avvertito un'amica.

Le indagini hanno poi consentito di sequestrare sostanze dello stesso tipo trovate sia nell'appartamento dove si erano verificati i fatti sia nell'abitazione dove l'uomo è stato rintracciato. L'appartamento del misfatto è stato quindi sottoposto a sequestro su ordine dell'Autorità Giudiziaria e all'interno sono state scoperte evidenti tracce di quanto denunciato dalla vittima. L'uomo, vista la gravità dei reati contestati e del pericolo di fuga, è stato sottoposto a fermo.






Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2020 alle 10:44 sul giornale del 10 novembre 2020 - 185 letture

In questo articolo si parla di cronaca, milano, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBg4